Royal Baby Born – English Reading Exercise

On 6th May, 2019 Megan Markle, after a long, anticipated wait, gave birth to a baby boy: Archie Harrison Mountbatten-Windsor. Archie is the Duke and Duchess of Sussex’s first child. He was born at 05:26 (BST) and weighed 7lbs 3oz. Huge crowds gathered outside Buckingham Palace to welcome baby Archie into the world!

Interestingly, Prince Harry and Megan have broken the mould by choosing non-traditionally royal names to name their bouncing baby boy. The name Archie means “brave” and some sources have been quick to point out that it is a very close anagram of ‘Rachel,’ Megan’s first name. Harrison, originally used as a surname, actually means “son of Harry.” Mountbatten-Windsor is the surname created in 1960 to combine the surnames of the Queen and Prince Philip when they got married. Altogether, creating a truly unique name.

You may have already noticed that baby Archie doesn’t have an official royal title. By royal decree, only the children and grandchildren of a monarch can have a royal title. The Queen made an exception and broke this rule by giving William and Kate’s three children royal titles! Archie will therefore simply be Master. This means he will lead a privileged life but not be bound by royal duties like his cousins.

You may be wondering, if Master Archie will ever be King! Succession to the British throne is by direct bloodline, making baby Archie currently 7th in-line to the throne. After his father, his three cousins, Prince Luis, Princess Charlotte and Prince George respectively, his uncle Prince William and his grandfather Prince Charles. All after the Queen of course, who is the longest-reigning British monarch and has reigned for a whopping 67 years!

Do you know any other interesting facts about the British Royal Family? Write them in the comment box below!

Royal Baby: Vocabulary Quiz

Test your knowledge! Match the vocabulary from the article above with the definition.

Biggest Achievements – Esercizio Ascolto Inglese B1/B2

Put your English listening skills to the test with this exercise for levels B1 and B2 for English language learners.

Have you ever gone through a difficult period in your life? How did it feel? How about when the period was over?

Listen to the three speakers, all with US American English accents, and try to fill in the blanks to see how strong your English comprehension is.

Before you get to the exercise, have a listen (or two) to the audio about the three stories and try to extract some information as you learn.


Biggest Achievements - Fill in the Blank English Quiz

Test your English listening knowledge with the following exercise!

IELTS: Com’è fatto l’esame? Un riassunto delle quattro sezioni

Per leggere questo articolo in inglese, clicca qui.

Una panoramica generale sull’IELTS

L’IELTS Academic e IELTS General Training sono esami internazionali che valutano le abilità di lettura, scrittura, ascolto e produzione orale di parlanti di non madrelingua inglese, anche definiti come “apprendenti dell’inglese come seconda lingua”. L’IELTS, che ha una durata di circa tre ore, è molto famoso tra futuri studenti universitari e richiedenti visti di immigrazione in paesi anglofoni. L’esame è sempre in forma scritta e le risposte sono da compilare a mano. Ogni sezione d’esame è formata da esercizi e domande. Di seguito le quattro parti che incontrerai durante l’esame.

IELTS Listening Section (25% del punteggio)
La parte dell’ascolto, che è la stessa per entrambi gli esami Academic e General Training, è suddivisa in altre quattro sezioni da 10 domande ciascuna, per un totale di 40 domande. Questa parte dura 30 minuti e gli studenti hanno 10 minuti aggiuntivi alla fine dell’ascolto per trascrivere le risposte sul foglio. Ogni gruppo di domande è basato su una singola traccia, ma bisogna stare molto attenti perché la registrazione viene fatta ascoltare solo una volta. Ogni traccia si concentra su un dato argomento e comprende un numero di parlanti. I primi due ascolti riguardano argomenti di interesse generale, uno in forma di monologo e l’altro in forma di conversazione. Il secondo paio di ascolti di solito riguarda materie più accademiche e include una conversazione (come una discussione tra studenti) e un monologo (come una lezione o conferenza). I candidati devono prepararsi a rispondere a diversi tipi di domande, come il completamento di una tabella, scelta multipla, domande aperte, frasi a completamento, diagrammi descrittivi, classificazione e abbinamenti.

IELTS Speaking Section (25% del punteggio)
La parte della produzione orale è la stessa sia per l’IELTS General Training che per l’IELTS Academic. Durante questa sezione, gli studenti vengono sottoposti a un’intervista con un esaminatore madrelingua che sarà registrata per essere valutata più tardi. La prova dello speaking è suddivisa in tre parti, per un totale di 11-14 minuti, a seconda della loquacità del candidato. Nella prima parte (4-5 minuti), gli studenti rispondono a domande personali, riguardanti per esempio i propri hobby, le proprie preferenze e argomenti di attualità. Durante la seconda parte (3-4 minuti), agli studenti viene data una carta con alcune informazioni e gli viene chiesto di parlare più nel dettaglio di un particolare argomento. A un certo punto la conversazione si ferma e il candidato ha 60 secondi per preparare un discorso di 1 o 2 minuti. Nella terza parte (4-5 minuti), il candidato risponde più nel dettaglio alle domande riguardanti l’argomento della seconda parte.

IELTS Reading Section (25% del punteggio)
I due esami hanno per questa sezione due prove diverse. La differenza sta prima di tutto negli argomenti. La comprensione scritta dell’IELTS Academic è composta da tre testi accademici, mentre quella dell’IELTS General Training include 5-6 testi, spesso più brevi e rivolti a un pubblico più ampio. Il tempo a disposizione (un’ora), il numero delle sezioni (tre), e le domande totali (40) sono uguali per entrambe le versioni, ma ci sono lievi differenze nella struttura. Ogni sezione dell’IELTS Academic ha circa 13 domande mentre le sezioni dell’IELTS General Training hanno un numero di domande diverso per ogni parte (14 per la prima e 13 per la seconda e la terza). L’IELTS Academic ha 11 esercizi diversi, mentre l’IELTS General Training ne ha 12. Diversamente dal listening, i candidati non hanno tempo extra per scrivere le loro risposte sul foglio.

IELTS Writing Section (25% del punteggio)
La produzione scritta è unica per entrambe le versioni d’esame: gli studenti hanno un’ora di tempo per produrre due saggi separati. Per il primo si hanno a disposizione 20 minuti, mentre per il secondo (che è lungo il doppio), 40 minuti e la valutazione di è basata su criteri dello stesso tipo. Per entrambi gli esami, la produzione scritta più più estesa è un “saggio discorsivo”, in cui gli studenti devono essere in grado di sostenere una posizione o presentare una soluzione per risolvere un dato problema. Per quanto riguarda invece il saggio più ridotto, nell’IELTS General Training questo consiste nello scrivere una lettera in relazione a una data situazione, mentre per l’IELTS Academic si tratta di una descrizione di una tabella o di un grafico. La lunghezza raccomandata per il saggio più breve è di 150 parole, e di 250 per quello più lungo.

Valutazione e punteggio
La correzione delle risposte alle domande del listening e del reading è molto semplice perché sono valutate secondo un criterio oggettivo (corrette o errate) e tutte le domande valgono gli stessi punti. Le parti relative allo speaking e al writing richiedono invece una valutazione più soggettiva, che richiama numerosi criteri di valutazione. Gli studenti ricevono una fascia di punteggio da 0 a 9 per ogni esercizio, e vengono considerati anche i mezzi punti. Tutte le sezioni contribuiscono al voto finale, che è dato dalla media di tutti i punteggi delle quattro parti, arrotondato per eccesso o per difetto.

Non sai ancora se scegliere l’IELTS Academic o l’IELTS General Training? Clicca qui per leggere le differenze