Word of the day: Kinks

Today’s Word of the Day revolves around the word kinks: a word to describe a problem that a new product or new service is experiencing. We often use the phrase “to sort out” (to resolve) with kinks: The first iPhone had some kinks in it, like suddenly shutting down or having a short battery life, but the next generation sorted them out. Let’s see some examples:

SAT Exam Preparation in Milan

George worked all day from home on Saturday to sort out the urgent kinks of the Mitchell project.

Corsi di inglese a Milano

The prototype keyboard isn’t ready for the market; it has a few kinks.

Scuola di inglese a Milano

Sarah was on the phone for hours trying to understand the kinks that her clients reported.

Scrambled Eggs Scuola di inglese a Milano

This car isn’t ready for the road, it’s got too many kinks we need to sort out.

 

How about you guys? Have you ever experienced any kinks in products you’ve bought or products you’ve worked on? Were they every sorted out?

5 modi di celebrare il Ringraziamento in stile americano

Oltre ad essere una delle principali scuole di inglese di Milano, Scrambled Eggs ama anche mostrare il suo patriottismo fuori dall’aula. Molti dei nostri insegnanti sono insegnanti d’inglese americani, quindi ogni quarto giovedì di novembre può essere piuttosto nostalgico! Quest’anno faremo del nostro meglio per festeggiare da lontano, ed ecco come puoi farlo anche tu:

  1. Acquistare un tacchino

Il Giorno del Ringraziamento non è un buon momento per un tacchino americano. Infatti, vengono acquistati talmente tanti tacchini in questo periodo che negli anni ’60 è nata la tradizione secondo cui il Presidente ha potere di “assolvere” un tacchino dal tavolo da pranzo. Ogni anno in questo giorno vengono mangiati più di 46 milioni di tacchini, il che lo rende di gran lunga il modo numero uno di celebrare il Ringraziamento, in stile americano.

Quindi andate dal vostro macellaio locale e ordinate subito quel tacchino!

  1. Mangiare finché non si sta per esplodere

Scuola di Inglese a Milano

Non è un vero Ringraziamento se riesci ancora a muoverti dopo aver finito di mangiare. Gli americani amano esagerare, e questo aspetto della cultura viene amplificato durante il Giorno del Ringraziamento. Se sei fortunato, avrai ancora un po’ di spazio nello stomaco mentre i dessert si muovono tutt’intorno, ma sai che continuerai comunque a mangiare anche se sei pieno.

Una tipica festa del Ringraziamento include tantissimi piatti al di là della portata principale che è il tacchino. Dalla salsa di mirtilli, alla pannocchia di granturco, dalle insalate sovraccariche di ingredienti, al purè di patate e lo sformato di fagiolini, le famiglie americane hanno una miriade di opzioni per il Ringraziamento! L’ultima moda che è emersa negli ultimi due anni è il turducken. Potresti aver indovinato: è un’anatra farcita all’interno di un tacchino. Hai già l’acquolina in bocca? Beh, guarda di persona:

 

 

  1. Trascorrerlo con la famiglia

Corsi di inglese a Milano

Il Ringraziamento vuol dire anche famiglia. Essendo una festa nazionale, tutti sono a casa dal lavoro e da scuola. Inoltre, si tende a fare il ponte attaccandosi al weekend e le famiglie si riuniscono da tutte le parti del paese per riempirsi lo stomaco e avere nuovi ricordi dei loro cari. Anche se ci dimentichiamo della dieta che stavamo seguendo, non possiamo di certo dimenticarci dei nostri valori familiari.

  1. Fare la torta di zucca

A sole poche settimane di distanza da Halloween, bisogna porsi la domanda legittima: “Che cosa facciamo con tutte queste zucche?” Ovviamente facciamo la torta di zucca! Le torte sono sempre un piatto complesso, ma se non hai mai assaggiato una torta di zucca, da americani ti possiamo assicurare che vale la pena ogni minuto della sua preparazione.

 

  1. Ringraziare coloro che se lo meritano

Non si chiama Ringraziamento per niente! Sebbene possa essere ormai una tradizione un po’ abbandonata, Ringraziamento significa esattamente quello che suggerisce il suo nome: un giorno per ringraziare. Quindi non essere timido, dillo con orgoglio e dillo a voce alta. A chi / cosa sei grato in questo giorno del Ringraziamento?