IELTS Academic vs. IELTS General Training

Per leggere questo articolo in inglese, clicca qui!

Lo sapevi che ci sono due tipi di esami IELTS? Sono l’IELTS Academic e l’IELTS General Training, che, pur essendo due esami diversi e per scopi differenti, corrispondono in alcune parti. Ma vediamoli insieme!

Obiettivi: Academic IELTS vs. General Training IELTS

Academic IELTS

Come puoi intuire dal nome, l’Academic IELTS è un esame ideato per testare le tue abilità in ambito universitario e istituzionale ed è particolarmente richiesto nel caso volessi iscriverti a un master in inglese. Ma non finisce qui: ci sono molti professionisti e aspiranti lavoratori che arricchiscono il loro curriculum con questo esame.

Diversamente dal General Training IELTS, l’Academic IELTS ti chiede di dimostrare alcune abilità nel reading e nel writing che potresti non incontrare in situazioni di quotidianità durante il tuo soggiorno in un paese anglofono. Dovrai descrivere tabelle, grafici, diagrammi e analizzare testi molto specifici in ambito di ricerca e scoperte.

General Training IELTS

Quando si tratta di lavoratori stranieri o immigrati, la versione General Training è richiesta per ottenere il visto in paesi anglofoni come Canada, Stati Uniti, Irlanda, Regno Unito, Nuova Zelanda e Australia. Se per esempio stai cercando di ottenere un visto per andare in Canada a cercare lavoro, il General Training IELTS è richiesto per dimostrare che hai le conoscenze linguistiche sufficienti per sopravvivere nel paese.

Tuttavia, l’esame non è rivolto solo a chi ha intenzione di trasferirsi all’estero. Alcune aziende possono richiederlo per valutare le abilità linguistiche dei loro lavoratori. In alcuni casi quindi si può utilizzare il proprio punteggio per ottenere un lavoro.

Struttura: Due versioni, quattro abilità

Le due versioni dell’esame hanno la stessa struttura generale. Le tue abilità di writing, reading, listening e speaking saranno testate separatamente a prescindere dalla versione scelta. In particolare non c’è alcuna differenza tra le sezioni di listening e speaking, in quanto gli argomenti e le domande sono praticamente le stesse sia per la versione Academic che per quella General.

Per quanto riguarda invece il listening e lo speaking, mentre la struttura è la stessa (due esercizi di writing e 40 domande di reading), le differenze riguardano il contenuto e il tipo di esercizi, che analizzeremo nel prossimo paragrafo.

Contenuti: IELTS Academic vs. IELTS General Training

Gli studenti universitari e i professionisti possono essere molto preparati sul reading grazie alla continua lettura di giornali specialistici e accademici, libri di testo e riviste. In quanto tale, l’Academic IELTS usa testi presi direttamente da questo tipo di fonti per testare le abilità di comprensione. Allo stesso modo, gli esercizi di writing di questa versione si concentrano su argomenti campione che potrebbero essere rilevanti in ambienti accademici e lavorativi. Le abilità di scrittura possono essere testate per verificare che lo studente sia sufficientemente preparato per scrivere saggi a livello universitario.

Dall’altra parte, chi sostiene il General Training IELTS, incontrerà un tipo di lingua utilizzato nella pubblicità, nelle riviste, nelle guide, nelle recensioni e in tutto ciò che un lavoratore potrebbe incontrare nei manuali dei dipendenti. In questo caso lo studente sarà testato su esercizi generali, come la scrittura di una lettera o un semplice saggio.

Punteggi: IELTS Academic vs. IELTS General Training

Forse la più grande differenza fra le due versioni d’esame è il modo in cui vengono assegnati i punteggi. Ovviamente, listening, speaking e writing vengono valutati allo stesso modo per entrambi gli esami. Al contrario, il reading, che costituisce circa il 25% del tuo punteggio, è valutato in modo diverso tra IELTS Academic e IELTS General training.

Per esempio, supponendo nel reading di aver risposto correttamente a 30 su 40, situazione anche conosciuta come raw score (punteggio minimo), il punteggio della versione General sarà di 5.0, ma nella versione Academic otterremo un 6.0. Due risultati molto diversi!

Sei pronto per l’esame? Dai uno sguardo ai nostri corsi in preparazione all’IELTS a Milano e spalanca le porte alla tua carriera!

Imparando le lingue… Per modo di dire!

Affrontare una conversazione in lingua straniera non è sempre facile, soprattutto se ci troviamo di fronte a frasi idiomatiche che non riusciamo a comprendere, ma che vengono utilizzate continuamente nella quotidianità.

Visto il gran numero di espressioni presenti in ogni lingua, in questo articolo cercheremo di frenare la nostra curiosità analizzando alcuni tra i detti inglesi più interessanti!

Ecco allora due modi di dire molti usati che non hanno però una traduzione letterale in italiano.

In a nutshell (lett. “In un guscio di noce”)

Questa frase corrisponde all’espressione italiana “in poche parole” e viene utilizzata per riassumere un concetto in modo semplificato.

“It’s a very complex situation, but the problem is, in a nutshell, a lack of work”.

Not my cup of tea (lett. “Non è la mia tazza di tè”)

Ci ricorda un po’ la tradizione inglese del tè e il forte legame culturale con questa bevanda.  Si usa per indicare qualcosa o qualcuno che non è di nostro interesse o con cui non abbiamo alcuna affinità. In italiano si può rendere con l’espressione “non fa per me”.

“I am very good in English, but French is not my cup of tea”.

La bocca del lupo e la luna blu

Attraverso questi modi di dire invece, è interessante vedere come l’inglese e l’italiano riescano ad esprimere lo stesso concetto con parole diverse.

Once in a blue moon e Una volta ogni morte di Papa

Entrambe queste espressioni si riferiscono a una situazione che capita molto raramente. La lingua inglese riesce a esprimere molto bene questa idea di saltuarietà attraverso un’immagine quasi poetica di una seconda luna piena visibile solo ogni 32 mesi (lett: “Una volta ogni luna blu”). In italiano l’espressione è molto più ironica (“Once every Pope’s death”).

EN: “Even though we live in the same town, I see him only once in a blue moon”.
IT: “Vado al ristorante una volta ogni morte di Papa perché preferisco cucinare a casa”.

In bocca al lupo e Break a leg

Per augurare buona fortuna, in italiano è molto usata l’espressione “in bocca al lupo” (lett. “In the mouth of the wolf”). Andare nella bocca del lupo significa infatti cacciarsi nei guai ed è per questo consuetudine rispondere “Crepi il lupo!”.  Il corrispettivo inglese è “break a leg” (lett. “Rompiti una gamba!”) e viene usato come augurio specialmente dagli attori teatrali prima di salire sul palco.

EN: “Don’t be nervous for your performance. You’ll be fine. Break a leg!”
IT: “In bocca al lupo per il tuo esame! Sono sicuro che lo passerai con il massimo dei voti!”

Imparare tutti i modi di dire di una lingua è quasi impossibile (e questo vale anche per la nostra lingua madre). È chiaro però che queste espressioni hanno un forte legame con la storia di un popolo e ci permettono di arricchire e rendere più vivace il nostro livello di padronanza di una lingua straniera.

Perché allora fermarsi qui? Ci sono ancora tantissime espressioni da scoprire!

Nuovo corso di inglese di gruppo a Milano: Fall 2018

Purtroppo è giunto il momento di salutare l’estate. Si torna al lavoro e a scuola. Per fortuna c’è l’inglese per aiutarti a passare questo periodo difficile!

Scrambled Eggs scuola di inglese a Milano ti presenta il nuovo ciclo del corso di inglese di gruppo Fall 2018. Cercavi un corso di inglese che funziona? Scopri il corso di inglese che cambierà il modo in cui impari l’inglese.

  • Lezioni stimolanti, innovative e aggiornate con tecnologia d’avanguardia in aula
  • Piccoli gruppi fino a 6 persone, ideali per il migliore apprendimento della lingua inglese
  • Insegnanti madrelingua inglesi i quali sono qualificati, competenti e, soprattutto, divertenti!
  • 10 incontri serali da 90 minuti di 1 volta a settimana, perfetto per il tuo calendario
  • Tutto a un prezzo conveniente

Contattaci oggi per maggiori informazioni!

Learn English with the best in Milan.