5 consigli per candidarsi a un’università internazionale negli Stati Uniti nel 2020

Gli Stati Uniti hanno oltre 250 università e college elencati nelle ultime classifiche dell’istruzione superiore create da Times Higher Education, US News e TopUniversities.

Che sia l’attrazione di vivere il sogno americano, o semplicemente l’idea irresistibile di trovare il successo nella “terra dei liberi e casa dei coraggiosi”, circa 1 milione di studenti internazionali all’anno scelgono di iscriversi a un’università o college negli Stati Uniti.

Ma come puoi assicurarti di essere accettato subito? Di seguito noi di Scrambled Eggs ti illustreremo alcuni passaggi e approcci per selezionare un’università e ti forniremo tutti i dettagli che servono per essere ammesso.

Intanto, ti lasciamo con questo link che rimanda ad alcune delle migliori università statunitensi che dovresti prendere in considerazione per la tua avventura di studio all’estero, con tanto di punteggi SAT richiesti per accedervi.

 

E adesso mettiti comodo, e presta attenzione ai nostri 5 consigli!

  1. Preparati bene per la candidatura

– La maggior parte delle università americane ti offre la possibilità di candidarti direttamente sui loro siti web.

– Assicurati di leggere attentamente i requisiti di accesso quando fai domanda. Alcuni richiederanno test standardizzati (ad esempio GRE, GMAT , MCAT, LSAT) e altri richiederanno documenti diversi (campioni di scrittura, portfolio, elenco di brevetti acquisiti) come parte del processo di richiesta.

– La maggior parte degli studenti fa domanda per 3-5 università con l’obiettivo di aumentare le proprie possibilità di ammissione.

– Le tasse d’iscrizione all’università sono generalmente comprese tra 75-100 $, a seconda dell’università. Se hai problemi a pagare la quota d’ammissione, contatta direttamente l’università o il programma.

– Agli studenti non statunitensi potrebbe essere richiesto di fornire la prova che le loro abilità di lingua inglese sono sufficientemente competenti per frequentare le lezioni. Assicurati di avere a disposizione i tuoi certificati TOEFL iBT , IELTS Academic , PTE Academic o C1 Advanced .

Gli Stati Uniti attualmente non hanno un sistema di candidatura univoco per tutte le università. Gli studenti locali e internazionali dovrebbero quindi fare domanda direttamente attraverso le università stesse.
Utilizza i link sui siti web di ogni specifica università alla quale vuoi candidarti e segui attentamente le istruzioni.

 

  1. Requisiti linguistici per le domande di ammissione alle università degli Stati Uniti

Per assicurarti di essere in grado di apprendere e partecipare in modo efficace alle tue lezioni, dovrai dimostrare di avere competenze di lingua inglese sufficienti per richiedere l’ammissione a un’università statunitense. I punteggi minimi richiesti dipenderanno in gran parte dal programma e dall’università scelti. Tuttavia, la maggior parte delle università statunitensi accetterà uno di questi test:

  • IELTS Academic (International English Language Testing Service);
  • TOEFL iBT (Test of English as a Foreign Language);
  • PTE Academic (Pearson Test of English);
  • C1 Advanced (precedentemente noto come Cambridge English Advanced).

Controlla i requisiti dell’università e del programma per vedere il punteggio minimo che si aspettano dai candidati.

  1. Documenti richiesti per la tua domanda

Università e programmi diversi richiedono, ovviamente, anche documenti diversi. Ci sono comunque dei documenti che di base, per la tua iscrizione, ti verranno richiesti sempre; vediamo insieme quali:

  • Trascrizioni o registrazioni dei voti (scuola superiore e / o università);
  • Résumé / CV;
  • Punteggi dei test (SAT, ACT, GRE, GMAT);
  • Prova di conoscenza della lingua inglese;
  • Lettera di motivazione o dichiarazione di intenti;
  • Tassa d’iscrizione;
  • Scrittura campione;
  • Foto del passaporto.

 

  1. Scadenze per le domande universitarie negli Stati Uniti

Se stai facendo domanda per un Bachelor Degree negli Stati Uniti, le università in genere offrono due scadenze per le domande: ammissione anticipata e ammissione regolare.

  • Se stai facendo domanda per l’ammissione autunnale, le scadenze anticipate saranno tra ottobre e novembre dell’anno precedente.
  • Se stai facendo domanda per l’ammissione autunnale, le scadenze regolari per l’ammissione saranno tra febbraio e marzo dello stesso anno.

Se stai facendo domanda per un diploma post-laurea (Master o PhD), la scadenza per la tua domanda in un’università americana dipenderà dal semestre in cui ti stai immatricolando (assunzione primaverile o assunzione autunnale).

  • Se stai facendo domanda per l’ammissione autunnale, la scadenza può essere da gennaio a marzo.
  • Se stai facendo domanda per l’ammissione primaverile, la tua scadenza è probabilmente tra luglio e settembre dell’anno precedente.

Queste scadenze possono comunque variare considerevolmente a seconda del programma per il quale ti stai candidando o dell’università che desideri frequentare.
Assicurati di contattare l’università stessa qualora non fossi sicuro della scadenza corretta.

 

  1. Passi finali dopo aver ricevuto la lettera di accettazione dell’università

Congratulazioni per aver ricevuto la tua lettera di accettazione!

  • Se non sei un cittadino statunitense, dovrai utilizzare la tua lettera di accettazione per richiedere il visto per studenti F-1 .
  • Assicurati di prendere un po’ di tempo per richiedere finanziamenti e borse di studio. Puoi anche controllare il sito Studyportals – sezione Scholarship – per ottenere aiuto sul finanziamento dei tuoi studi all’estero.
  • Controlla se l’università a cui ti sei candidato richiede una tassa di iscrizione che ti garantisca il posto.
  • Festeggia alla grande per il raggiungimento del tuo obiettivo: quello di essere ammesso all’università dei tuoi sogni!

 

Per oggi è quindi tutto, ragazzi! Speriamo vivamente che questi consigli potranno un domani tornarvi utili ed aiutarvi a raggiungere ciò che desiderate. Nel frattempo, non possiamo fare altro che dirvi: forza con l’inglese!

Scrambled Eggs English School Milan offre corsi di qualsiasi tipo, anche in preparazione ai già citati esami richiesti dalle più prestigiose università americane. SAT, IELTS, CAMBRIDGE non saranno più un problema con il nostro aiuto!
Vantiamo un team composto da giovani e brillanti insegnanti madrelingua inglese, ormai però veterani se si parla di studio della lingua e preparazione ai test.

Che aspetti? Prenota qui sotto un incontro conoscitivo gratuito e senza impegno!

Prenota un test di valutazione

Tradotto da qui.

5 consigli per migliorare le tue abilità grammaticali in lingua inglese

La grammatica è un tema stressante per molti studenti, poiché può risultare piuttosto confusa e complicata, certe volte. Tuttavia, l’utilizzo di una grammatica corretta è essenziale per lo sviluppo della tua scrittura e per il tuo successo, sia come studente che come futuro dipendente di un’importante azienda.
È quindi fondamentale conoscere alcuni semplici metodi per migliorare le tue abilità grammaticali. Ecco cinque suggerimenti di base che devi assolutamente provare!

  1. Leggi

La lettura può essere il modo numero uno per migliorare la tua grammatica. Nel momento in cui stai leggendo, stai rinforzando anche la grammatica corretta nella tua mente.
Può essere particolarmente utile leggere ad alta voce, poiché la combinazione tra il vedere, il pronunciare e l’ascoltarsi aiuta a consolidare ciò che hai imparato. Oltre a migliorare la tua grammatica, la lettura ti aiuterà oltretutto in tutti gli aspetti della scrittura, dalla fluidità delle frasi all’aumento del tuo vocabolario.

 

  1. Rivedi le basi

Sebbene le lezioni di linguistica e scrittura in inglese potrebbero non essere qualcosa che ti interessa, è però fondamentale invece dedicare un po’ di tempo all’apprendimento o alla revisione dei principi di base. Fai qualche ricerca sulle parti fondamentali del discorso, così come sugli errori grammaticali comuni che le persone tendono a fare.

 

  1. Fai molta pratica

Ci sono molte fonti eccellenti, sia in formato digitale che cartaceo, che aiutano a migliorare le tue abilità grammaticali. Una rapida ricerca su Internet rivelerà una moltitudine di siti web che offrono giochi ed esercizi di grammatica. Se sai che la grammatica è un’area in cui fai fatica, tieni da parte qualche minuto al giorno per completare questi esercizi e giochi. Anche la semplice azione di svolgere qualche test in inglese – di qualsiasi livello – può aiutarti a migliorare le tue abilità grammaticali.

  1. Ascolta i consigli

Quando i tuoi insegnanti di lingua inglese ti danno dei feedback, bè, non devi fare altro che ascoltarli! Scopri se hai un costante problema in un argomento specifico.
Ad esempio, ricevi frequentemente feedback negativi in merito alle frasi interminabili che componi, o hai problemi ad accordare soggetto e verbo? In tal caso assicurati che, quando rileggi i compiti, la tua attenzione vada canalizzata principalmente sui dettagli. Potrebbe anche essere saggio creare una tua lista personalizzata di potenziali errori di cui essere al corrente, in modo da prestarvi la massima attenzione ogniqualvolta ti metterai alla prova nella scrittura.
E ricorda: più ti alleni a scrivere con la grammatica corretta, più naturalmente ti verrà in mente!

  1. Correggi i tuoi scritti … ad alta voce!

A volte, quando rileggiamo i pezzi che abbiamo scritto, il nostro cervello colma le lacune precedenti. Ma non sempre riusciamo ad individuare i nostri errori quando rileggiamo le bozze. Leggere ciò che hai scritto ad alta voce, preferibilmente a qualcun altro, è un modo efficace per valutare se hai usato o meno la grammatica corretta. È più probabile notare gli errori se leggi il contenuto ad alta voce, piuttosto che farlo solo nella tua testa.

Qualsiasi studente può trarre vantaggi enormi dal miglioramento della propria grammatica. Se ti fidi di noi, e userai i metodi elencati sopra regolarmente, migliorerai notevolmente le tue abilità grammaticali ancor prima di rendertene conto. Parola di Scrambled Eggs English School Milan! ?

 

Team Scrambled Eggs

Learn English with the News – Vaccine sceptics might make trials a headache

The fight for or against vaccines has been raging in the UK, and scientists are worried that skepticism could affect the results of specific trials. Watch the video and then do the accompanying English language exercises.

The news is a consistent source of entertainment, knowledge and discovery that never ceases to exist and always comes out with more and more material each day. Because it plays such a vital part in our lives and is so important to keep up with, it is without a doubt a piece of your everyday routine that can’t go ignored. 

Whether it is to understand the ramifications of recent legislation passed, to hear about recent events and grasp the potential consequences to your country, or simply hear about what is happening in other countries in order to compare them to what’s happening in yours, the news is certainly a staple in our lives and the most consistent way to get information.

This is why Scrambled Eggs has decided to unite two of your biggest worlds: learning English and keeping up with what is happening in the world. We hope our challenging daily exercises, composed of listening, vocabulary and comprehension exercises in English, will satisfy both of those above worlds in a satisfactory and also entertaining way.

So enough about introductions, let’s get to today’s Learn English with the News topic:

Adapted from this article.

Now that you’ve had a listen, let’s put your knowledge to the test with some of our vocabulary and comprehension exercises:

Vaccine sceptics might make trials a headache | Definition Match

Put the following words to the correct definitions.

Vaccine sceptics might make trials a headache | Fill In The Blank

Fill the empty spaces with the proper words.

Vaccine sceptics might make trials a headache | True or False

Indicate which sentences are true and which ones are false.

 

And that’s it for today’s English lesson, where you can improve your English with the news and current events. Do you have any comments or special requests for us for the next edition of Learn English with the News? Be sure to leave any feedback you have in the comments section below, as we would love to help you on your quest to learn the English language!

For other Learn English with the News segments, be sure to check out the rest of our posts:

https://scrambledeggsinglese.it/tag/learn-english-with-the-news/

Full Text

“It will soon be critical for the NHS to start vaccinating people against flu, to prevent hospitals
being swamped with flu and Covid-19 patients this winter. Large-scale trials of Covid-19
vaccines, already under way in some places, are likely to start in Bradford in the autumn. It's
therefore worrying, says Dr John Wright of the city's Royal Infirmary, that anti-vax conspiracy
theories seem to have flourished in this pandemic.
The numbers of hospital patients continue to slowly decline in the UK, almost down to single
figures this week. There is great relief in Bradford hospital, tempered by the inevitability of a
further spike of infection. You may know of the warning from Game of Thrones – winter is
coming – and never before has that phrase been so ominous. The prediction of a second wave
of Covid-19 in January, with the added layer of an influenza epidemic, is John Wright’s worst
fear. He and his team will be working hard to make sure they vaccinate as many people for flu
as they can in the autumn.
The race for an effective Covid-19 vaccine continues at pace. Over 130 candidate vaccines have
now been developed and more than 30 are in clinical trials, with some showing promising early
signs.
The Bradford Institute of Health Research is one of just five national centres for patient
recruitment to clinical trials, and the staff have lots of expertise with testing new drugs.
However, vaccine trials are a completely different ball game. Rather than trialling new drugs on
a small number of patients with specific diseases they will be testing new vaccines on hundreds
and thousands of healthy volunteers. They have been exploring how they could use sports
centres or community halls to recruit these volunteers, and how they can scale up their
research teams to cope with the numbers.
They had been preparing for two different vaccine trials, only for the companies to pull them
from the UK at the last minute and move them to the Americas. The pandemic fires have been
dampened in Europe, but in the US and Latin America they continue to rage, and if you are
going to test a new vaccine you need countries where the virus is still accelerating.
But despite these two false starts, there will be further trials of other candidate vaccines.
It’s therefore important to win the support of the public so that they sign up to these new trials,
and to do that there is a need to counter some of the growing false news stories that the public
are hearing on community grapevines, which are leading people to believe that the vaccines are
harmful.”