Corsi di inglese per bambini in partenza! – Ottobre 2020

Da ottobre Scrambled Eggs apre anche per i vostri bambini! I corsi di gruppo con insegnanti madrelingua inglesi sono ormai alle porte!

Al giorno d’oggi apprendere la lingua inglese è essenziale, e specialmente in una città come Milano – frenetica e culturalmente ricca – l’inglese è diventato più una necessità che un’abilità extra. Perché allora non approfittarne per far imparare correttamente l’inglese a vostro figlio già in tenera età?
D’altro canto è risaputo, quando siamo piccoli siamo come spugne, ed è probabile che con delle lezioni extra di inglese – in cui verrà seguito da dei veri insegnanti madrelingua qui da Scrambled Eggs – il vostro bambino avrà sicuramente una marcia in più un domani!
L’elasticità di un cervello giovanissimo è qualcosa che va stimolata periodicamente, e noi siamo qui per aiutarvi!

Il metodo d’insegnamento di Scrambled Eggs English School Milan – che si basa su elementi di conversazione della lingua e preferisce l’utilizzo di un inglese pratico rispetto a uno studio rigoroso della grammatica – è il miglior modo per esporre i bambini all’inglese e godere delle lezioni come fossero un’attività di tempo libero più che un compito a cui i loro genitori li spingono.

I nostri insegnanti madrelingua inglese propongono lezioni dinamiche e interattive che animano il modo in cui i bambini imparano. Le nostre lavagne interattive multimediali aiutano a stimolare le loro menti e lasciar correre spontanea la loro immaginazione nello stesso momento in cui apprendono parole nuove e migliorano la lingua.

In cima a questo, il nostro staff è composto da insegnanti di inglese altamente qualificati che hanno una vasta esperienza d’insegnamento della lingua ai bambini. Con la nostra vibrante energia e il nostro approccio innovativo, i vostri figli non vorranno mai più smettere di imparare l’inglese!

Alcune informazioni riguardo il nostro corso d’inglese per bambini in partenza ad ottobre:

  • 10 incontri da due ore ciascuno dilazionati in 10 settimane, per un totale di 20 ore, da inizio Ottobre a metà Dicembre.
  • I gruppi saranno composti da un minimo di 3 bambini a un massimo di 5.

Impostazione dei corsi:

Età 4 e 5 anni

Arrivo a Scrambled Eggs dalle 16.30, lezione dalle 17.00 alle 18.30, con snack e merenda fornite da noi.

Età 6 e 7 anni

Arrivo a Scrambled Eggs dalle 16.30, lezione dalle 17.00 alle 18.30, con snack e merenda fornite da noi.

Età 8 e 9 anni

Arrivo a Scrambled Eggs dalle 16.30, lezione dalle 17.00 alle 18.30, con snack e merenda fornite da noi.

*Giorni da stabilire in base alle necessità e alle richieste di studenti e genitori.

Costo del corso: 225 €

 

Che aspetti allora? Prenota un incontro conoscitivo gratuito direttamente qui a scuola; e vedrai che in un futuro tuo figlio ti ringrazierà!

Prenota un test di valutazione

 

Learn English with the News – Oatly gets a sprinkling of stardust as it rides the wave of alt-milk

Oat milk is revolutionizing the industry of one of the most popular drinks across the world. As celebrities serve as living sponsors for the drink and younger generations tend to choose milk alternatives as a response to the global environmental crisis, Swedish oat milk Oatly is growing at an astronomical rate. Let’s learn about it with todays “Learn English with the News” segment, and don’t forget to check out our website for the accompanying English language exercises to improve your English!

Watch the video and then do the accompanying English language exercises.

The news is a consistent source of entertainment, knowledge and discovery that never ceases to exist and always comes out with more and more material each day. Because it plays such a vital part in our lives and is so important to keep up with, it is without a doubt a piece of your everyday routine that can’t go ignored. 

Whether it is to understand the ramifications of recent legislation passed, to hear about recent events and grasp the potential consequences to your country, or simply hear about what is happening in other countries in order to compare them to what’s happening in yours, the news is certainly a staple in our lives and the most consistent way to get information.

This is why Scrambled Eggs has decided to unite two of your biggest worlds: learning English and keeping up with what is happening in the world. We hope our challenging daily exercises, composed of listening, vocabulary and comprehension exercises in English, will satisfy both of those above worlds in a satisfactory and also entertaining way.

So enough about introductions, let’s get to today’s Learn English with the News topic:

Now that you’ve had a listen, let’s put your knowledge to the test with some of our vocabulary and comprehension exercises:

Oatly gets a sprinkling of stardust as it rides the wave of alt-milk | Definitions Quiz

Match the word to the correct definition

Oatly gets a sprinkling of stardust as it rides the wave of alt-milk | Fill In The Blank

Fill the empty spaces with the proper words.

Oatly gets a sprinkling of stardust as it rides the wave of alt-milk | True or False

Decide if the statement is true or false

 

And that’s it for today’s English lesson, where you can improve your English with the news and current events. Do you have any comments or special requests for us for the next edition of Learn English with the News? Be sure to leave any feedback you have in the comments section below, as we would love to help you on your quest to learn the English language!

For other Learn English with the News segments, be sure to check out the rest of our posts:

https://scrambledeggsinglese.it/tag/learn-english-with-the-news/

Full Text:

“As tastemakers go they don’t get much bigger than celebrity power couple Jay-Z and Beyonce, with Jay-Z’s investment in the Oatly drinks brand sprinkling stardust on the booming alt-milk industry. Last week, the Swedish oat milk-maker was valued at $2bn (£1.56bn) after it sold a 10% stake to a star-studded cast of investors that included Oprah Winfrey, Jay-Z’s entertainment company Roc Nation, Natalie Portman and US private equity firm Blackstone. The $200m-share sale is a big moment for the food business, which, after several decades in the Swedish wilderness, is enjoying stratospheric growth thanks to a combination of guerrilla marketing and good timing. Sustainability reports are typically a dry affair but Oatly’s cut to the chase, offering a no-nonsense translation of what its promise to be “a good company” means. In short: “Don’t be evil!” This irreverent style has made oats sexy to under-40s trying to make more sustainable food choices. Oatly’s sales nearly doubled to $200m in 2019 and they see similar growth this year albeit with a coronavirus-sized caveat. The cash injection will be used to build a global network of factories. With the US now its biggest market. a second site is being built in Utah while a plant in Singapore will help its push into Asian markets. Although founded in the early 1990s, Oatly was little known outside Sweden until the arrival of their CEO Toni Petersson in 2012. The entrepreneur has made the brand stand out by hammering home the message that oat milk is better for the planet than producing cow’s milk, which generates higher greenhouse gas emissions. Oatly has come a long way from the labs of Lund University where in the early 90s Prof Rickard Öste – who co-founded the company with his brother Björn – set out to develop a plant-based alternative to cow’s milk. Öste’s patents underpin the manufacturing process and the academic remains the company’s head of science. The company is being tipped for a stock market listing although Petersson is tightlipped about what the future could hold. Big investors have been pouring money into plant-based food companies such as Beyond Meat, gambling that the number of people embracing vegan and vegetarian diets or becoming flexitarian (reducing their meat intake) will continue to grow. Many investors believe demand for plant milk will grow for a very long time. The naysayers however, say we are less than five years away from peak plant milk. While oat milk sales are booming, the demand for soy and almond milks has already plateaued in the UK. But Petersson bats away suggestions that oat milk is a fad, insisting the market is only in its infancy.”

 

Scrambled Eggs Consiglia – 5 Film su Netflix per migliorare il tuo inglese a Settembre!

Con l’arrivo di Settembre e l’inizio delle attività lavorative assieme ai nuovi anni scolastici, i buoni propositi si fanno sentire, e ci spronano a dare il massimo di noi stessi!

Se la tua voglia d’inglese durante l’estate appena passata non è per niente diminuita – e anzi ti senti in forze per approcciarti a questa lingua in una maniera nuova e che non hai mai affrontato prima – allora prosegui nella lettura di questo blog!

Non c’è cosa più efficace, quando si impara l’inglese, che una buona conversazione con una persona madrelingua. Non sempre però abbiamo la possibilità di farlo – vuoi per gli svariati impegni delle nostre frenetiche vite, vuoi per altre ragioni – ma…

Sì, c’è un ‘MA’! Quando torni a casa stanco dal lavoro, o magari non hai fatto altro tutto il giorno che studiare per un imminente esame all’università, quello che vorresti fare è semplicemente rilassarti, magari godendoti l’ultimo episodio della tua serie preferita, oppure un film con quell’attore o attrice che tanto ti piace.

Bene, oggi, noi di Scrambled Eggs ti proponiamo 5 titoli che potrai sfruttare per migliorare il tuo inglese mentre ti stai semplicemente rilassando con Netflix. Il bello è che puoi farlo guardandoli in lingua originale! Questo ti farà fare un salto decisivo nella padronanza della lingua.
(Se sei un principiante, aiutati prima per qualche tempo con i sottotitoli in italiano, e poi potrai provare – se te la senti – a passare a quelli in inglese.)

Ecco quindi i 5 titoli che ti proponiamo per questo mese; mettiti comodo, ce n’è per tutti i gusti! 😉

ENOLA HOLMES           (2020, United Kingdom \ United States)

Se ti appassionano le avventure dell’investigatore più famoso del mondo – Sherlock Holmes – allora non potrai perderti questo nuovissimo film, che racconta la storia della sorella sedicenne Enola – appunto – alle prese con la misteriosa scomparsa della madre. Tra scene buffe e adrenaliniche, questa pellicola può essere ottima per la sua leggerezza e utile per avventurarti nella lingua inglese. I tanti dialoghi presenti la rendono un ottimo esercizio!

MY OCTOPUS TEACHER               (2020, South Africa)

Restiamo ancora nella più assoluta modernità, ma cambiamo genere. Questo docu-film racconta la storia di un uomo (Craig Foster) ed un polpo selvatico. Le riprese, iniziate nell’ormai lontano 2010, ci offrono una visione straordinaria dei fondali marini e ci fanno immergere in quella che davvero è la routine di un animale nella sua più totale libertà. Da questa ‘invasione’ della sua libertà, umano e animale trarranno un rapporto del tutto particolare.

In questo caso i dialoghi sono ridotti all’osso, ed è principalmente la voce del protagonista narrante quella con la quale entriamo in contatto. Il ritmo della sua narrazione è lento, quasi ovattato per farci immergere completamente nelle splendide riprese sui fondali marini. Un ottimo esercizio per restare in contatto con la lingua inglese e godersi uno spettacolo straordinario.

DJANGO UNCHAINED                   (2012, United States)

Su Netflix a settembre arriva un vero capolavoro di quest’ultima decade. Si tratta del settimo film di Quentin Tarantino, e quasi sembrano già passati secoli da quel lontano 2012, quando faceva il suo debutto nelle sale.
È la storia di Django Freeman, uomo nero e libero – come dice il suo cognome – nell’America della schiavitù e della segregazione razziale del diciannovesimo secolo.

I dialoghi, forse, in questo caso sono più complessi e spesso schizofrenici, taglienti. Ma ne vale davvero la pena perché si possono vedere in originale attori del calibro di Leonardo DiCaprio, Jamie Foxx, Christoph Waltz e Samuel L. Jackson. Quindi esperienza consigliatissima, come d’obbligo anche i sottotitoli!

A LOVE SONG FOR LATASHA                 (2020, United States)

Questo non è propriamente un film, ma abbiamo voluto comunque inserirlo nella lista e presto capirete il perché. È un cortometraggio di 19 minuti, con stile documentaristico, e sarà disponibile su Netflix a partire dal 21 settembre.

È un’opera che rende omaggio alla vita di Latasha Harlins, ragazzina afro-americana uccisa da un colpo di pistola alla nuca per uno spiacevole malinteso in un negozio di liquori; malinteso creato dalla fomentazione razziale che imperversava allora nelle strade di Los Angeles.
Dopo 29 anni – era il marzo del 1991 – purtroppo il fatto è ancora di estrema attualità. Urge mobilitarsi e noi, nel nostro piccolo, lo facciamo omaggiandola ed inserendola in questa speciale lista.

THE TERMINAL                                        (2004, United States)

Chiudiamo la classifica con un vero blockbuster di qualche anno fa. Tom Hanks è il protagonista di questo film diretto da Steven Spielberg, che annovera inoltre la partecipazione di Stanley Tucci e Catherine Zeta Jones, per un cast di tutto rispetto.
Film visionario e forse troppo sottovalutato nella filmografia di Spielberg, The Terminal narra la storia di Viktor Navorski, cittadino di un immaginario stato dell’Europa dell’Est, che rimane bloccato per mesi nel terminal dell’aeroporto di New York. Il motivo? Resta a voi scoprilo… buona visione!

E con questo è tutto per oggi! Speriamo che tu abbia apprezzato l’articolo.
Per caso conosci qualche altro titolo che potresti consigliare su Netflix per migliorare la padronanza della lingua inglese? Faccelo sapere qua sotto nei commenti!

Have a Good Day!