Come avere successo nella sezione reading dell’SAT

[English version here]

 

La sezione reading dell’SAT è una delle più difficili da perfezionare, a causa del tempo limitato e del livello di difficoltà dei testi coinvolti. Ci sono diversi aspetti da tenere in considerazione per poter andare bene in questa sezione in particolare, compresi la conoscenza del lessico e l’abilità di comprendere il contesto dei testi stessi. Se state cercando di migliorare il vostro punteggio, ecco alcuni trucchi per aiutarvi…

 

  1. Gestione del tempo

Siccome avete solo 65 minuti per rispondere a 52 domande su 5 testi, saper gestire il tempo è estremamente importante. Se vi trovate in difficoltà con un passaggio in particolare, considerate l’idea di saltarlo per riprovarci alla fine. Questo vi assicurerà più tempo per finire quei testi che trovate più semplici e di conseguenza vi garantirà la possibilità di rispondere correttamente alle domande. In questo caso, se finite il tempo, lascerete solo le domande più difficili. La chiave per poter completare l’intera prova del reading è la lettura rapida. È un processo che consiste nel leggere velocemente l’articolo ma immagazzinando informazioni. È molto più semplice farlo se si fa pratica!! Inoltre, se una domanda vi chiede di leggere determinate righe, assicuratevi di non sprecare tempo leggendo tutto, leggete solo le righe che vi vengono indicate!

  1. Processo di eliminazione

Se vi trovate in difficoltà a scegliere tra le alternative date, leggete ogni risposta ed eliminate quelle che non potrebbero assolutamente essere giuste. Con un po’ di fortuna, rimarrete con due alternative e quindi vi potrete concentrare meglio sulla domanda e sul testo. Ricordatevi che i particolari possono cambiare tutto – a volte solo una parola può rendere la risposta incorretta. Inoltre, dovrete pensare: la risposta è troppo specifica o troppo generica? Si riferisce alla persona corretta? Gli aggettivi/verbi sono utilizzati anche nel testo? In ultimo, le informazioni nella risposta sono rilevanti per il testo o confondono il centro dell’interesse?

  1. Predizione

Se possibile, un’ottima idea è quella di provare a predire la risposta ancora prima di leggere le alternative. A volte si può indovinare la risposta quasi correttamente e poi trovare quella più simile tra le alternative. Molte domande nella sezione reading si affidano semplicemente al buonsenso e quindi 3 delle alternative quasi non avranno senso. Certamente, ciò è leggermente diverso per quanto riguarda le domande di lessico. Qui, le parole saranno in generale quasi sinonimi ma dipendono dal contesto, quindi è una buona idea esercitarsi nell’imparare il lessico dei testi – non solo le singole parole.

  1. Provare un metodo diverso

Se siete dei lettori lenti, o vi trovate a esaurire il tempo velocemente, provate a cambiare il vostro metodo. La maggior parte delle persone leggono prima il testo e poi vanno a rispondere alle domande, ma un’altra ottima idea è quella di leggere prima le domande! Rispondete prima alle domande di lessico, dal momento che richiedono solo la lettura del paragrafo intorno alla parola. Poi, puntate alle domande che si riferiscono solo a determinate righe, visto che avete di già un punto su cui focalizzarvi nel testo. In ultimo, dopo aver già studiato il testo per rispondere alle altre domande, provate le domande “generiche”, che vi chiedono di riassumere il passaggio (o alcuni paragrafi) nel suo insieme.

  1. Capire gli errori

Quando fate le prove d’esame prima dell’esame vero e proprio, assicuratevi di segnarvi il numero delle domande che sbagliate. In questo modo, potrete identificare con quale tipo di domanda avete più difficoltà. Per esempio, se fate frequentemente errori nelle domande che vi chiedono di identificare la risposta corretta e a che riga corrisponde, più probabilmente avrete bisogno di esercitarvi nelle domande “evidence-based”. Inoltre, è sempre bene segnarvi perché non siete riusciti a rispondere correttamente alla domanda. Avete capito male una parola o magari il senso generale? È stato il testo a portarvi fuori strada o le domande e le loro risposte?

  1. Doppi Passaggi

Sfortunatamente, molti studenti trovano i doppi passaggi estremamente difficili. Questo accade perché di solito essi sono in contrasto l’uno con l’altro e quindi richiedono tempo perché possiate confrontarli, o potrebbe essere perché bisogna capire due opinioni diverse nello stesso test. Qualunque sia la ragione, il miglior suggerimento per affrontarli è di prenderli singolarmente.

Leggete il primo passaggio e rispondete alle domande relative, poi fate lo stesso per il secondo passaggio. In ultimo, rispondete alle domande che vi chiedono di riflettere su entrambi. Non provate a immagazzinare informazioni da entrambi per poi andare a rispondere alle domande, diventa davvero confusionario e rende meno chiare le opinioni degli autori.

 

 

Learn English with the News – Nobel prize in medicine awarded to trio for work on hepatitis C

The Nobel prize is about to be awarded to multiple scientists regarding the research about Hepatitis C. But the nomination certainly has its controversy, as one of the lead scientists believes that the praise and compliments should be extended to all the researchers involved in the process.

Watch the video and then do the accompanying English language exercises.

The news is a consistent source of entertainment, knowledge and discovery that never ceases to exist and always comes out with more and more material each day. Because it plays such a vital part in our lives and is so important to keep up with, it is without a doubt a piece of your everyday routine that can’t go ignored.

Whether it is to understand the ramifications of recent legislation passed, to hear about recent events and grasp the potential consequences to your country, or simply hear about what is happening in other countries in order to compare them to what’s happening in yours, the news is certainly a staple in our lives and the most consistent way to get information.

This is why Scrambled Eggs has decided to unite two of your biggest worlds: learning English and keeping up with what is happening in the world. We hope our challenging daily exercises, composed of listening, vocabulary and comprehension exercises in English, will satisfy both of those above worlds in a satisfactory and also entertaining way.

So enough about introductions, let’s get to today’s Learn English with the News topic:

Adapted from this article.

Now that you’ve had a listen, let’s put your knowledge to the test with some of our vocabulary and comprehension exercises:

Nobel prize in medicine awarded to trio for work on hepatitis C | Fill in the Blank

Put the following words to the correct definitions.

Nobel prize in medicine awarded to trio for work on hepatitis C | Definition Match

Match the words to the correct definitions.

Nobel prize in medicine awarded to trio for work on hepatitis C | True or False

Decide if the statement is true or false.

And that’s it for today’s English lesson, where you can improve your English with the news and current events. Do you have any comments or special requests for us for the next edition of Learn English with the News? Be sure to leave any feedback you have in the comments section below, as we would love to help you on your quest to learn the English language!

For other Learn English with the News segments, be sure to check out the rest of our posts:

https://scrambledeggsinglese.it/tag/learn-english-with-the-news/

Full Text:

 

“Two Americans and a British scientist have been awarded the Nobel prize in medicine for their groundbreaking work on blood-borne hepatitis, a health problem that causes cirrhosis and liver cancer around the world. Harvey J Alter at the US National Institutes of Health in Maryland, Charles M Rice from Rockefeller University in New York, and Michael Houghton, a British virologist at the University of Alberta in Canada, were honoured for their joint discovery of the hepatitis C virus, a major cause of liver inflammation. The award may prove controversial as Houghton recently turned down a major prize because it excluded two co-workers at the pharmaceutical firm Chiron who helped him identify the virus. In 2013, he refused the Canada Gairdner International Award sometimes known as the “baby Nobel” because it did not recognise the work of his former colleagues George Quo and Qui-Lim Choo. After reluctantly accepting the prestigious Lasker award in 2000, Houghton said his co-workers did not get the recognition they deserved. David Pendlebury, a citation analyst at Clarivate, a scientific data firm, said he was surprised the Nobel committee made the award knowing it would be problematic.  The difficulty, he said, threw into high relief the perennial issue of the Nobel’s rule of three, where no more than three researchers can be named for discoveries that have often been team efforts. The award, announced on Monday by the Nobel assembly in Stockholm, is worth £870,000, which will be shared among the winners. The scientists’ work transformed the understanding and treatment of hepatitis C. The virus infects more than 70 million people, with 400,000 dying each year from related conditions such as cirrhosis and liver cancer, according to the World Health Organization. In the 1940s, scientists knew there were two main types of infectious hepatitis. The first, transmitted by the hepatitis A virus, spread via contaminated food and water and tended to have little long-term impact on people. The second, spread by blood and body fluids, was more insidious. Patients could be silently infected for years before serious complications emerged. Researchers discovered hepatitis B in the 1960s, but it quickly became clear that it was not the only cause of the blood-borne infections. While studying hepatitis spread by blood transfusions, Alter found that some patients were being infected by an unknown agent. He later showed that blood from the patients could transmit the disease to chimpanzees. The next breakthrough came from Houghton and his colleagues. Through a new and untested strategy, they used human antibodies from patients to help identify the virus and sequenced the genetic code of what became hepatitis C. The final step in the effort came from Rice, then at Washington University in St Louis, who demonstrated that the virus alone could cause hepatitis, explaining the remaining infections spread by blood transfusions. The advent of sensitive tests for hepatitis C and antiviral drugs that can treat the infection soon followed.”

5 consigli per migliorare le tue abilità grammaticali in lingua inglese

La grammatica è un tema stressante per molti studenti, poiché può risultare piuttosto confusa e complicata, certe volte. Tuttavia, l’utilizzo di una grammatica corretta è essenziale per lo sviluppo della tua scrittura e per il tuo successo, sia come studente che come futuro dipendente di un’importante azienda.
È quindi fondamentale conoscere alcuni semplici metodi per migliorare le tue abilità grammaticali. Ecco cinque suggerimenti di base che devi assolutamente provare!

  1. Leggi

La lettura può essere il modo numero uno per migliorare la tua grammatica. Nel momento in cui stai leggendo, stai rinforzando anche la grammatica corretta nella tua mente.
Può essere particolarmente utile leggere ad alta voce, poiché la combinazione tra il vedere, il pronunciare e l’ascoltarsi aiuta a consolidare ciò che hai imparato. Oltre a migliorare la tua grammatica, la lettura ti aiuterà oltretutto in tutti gli aspetti della scrittura, dalla fluidità delle frasi all’aumento del tuo vocabolario.

 

  1. Rivedi le basi

Sebbene le lezioni di linguistica e scrittura in inglese potrebbero non essere qualcosa che ti interessa, è però fondamentale invece dedicare un po’ di tempo all’apprendimento o alla revisione dei principi di base. Fai qualche ricerca sulle parti fondamentali del discorso, così come sugli errori grammaticali comuni che le persone tendono a fare.

 

  1. Fai molta pratica

Ci sono molte fonti eccellenti, sia in formato digitale che cartaceo, che aiutano a migliorare le tue abilità grammaticali. Una rapida ricerca su Internet rivelerà una moltitudine di siti web che offrono giochi ed esercizi di grammatica. Se sai che la grammatica è un’area in cui fai fatica, tieni da parte qualche minuto al giorno per completare questi esercizi e giochi. Anche la semplice azione di svolgere qualche test in inglese – di qualsiasi livello – può aiutarti a migliorare le tue abilità grammaticali.

  1. Ascolta i consigli

Quando i tuoi insegnanti di lingua inglese ti danno dei feedback, bè, non devi fare altro che ascoltarli! Scopri se hai un costante problema in un argomento specifico.
Ad esempio, ricevi frequentemente feedback negativi in merito alle frasi interminabili che componi, o hai problemi ad accordare soggetto e verbo? In tal caso assicurati che, quando rileggi i compiti, la tua attenzione vada canalizzata principalmente sui dettagli. Potrebbe anche essere saggio creare una tua lista personalizzata di potenziali errori di cui essere al corrente, in modo da prestarvi la massima attenzione ogniqualvolta ti metterai alla prova nella scrittura.
E ricorda: più ti alleni a scrivere con la grammatica corretta, più naturalmente ti verrà in mente!

  1. Correggi i tuoi scritti … ad alta voce!

A volte, quando rileggiamo i pezzi che abbiamo scritto, il nostro cervello colma le lacune precedenti. Ma non sempre riusciamo ad individuare i nostri errori quando rileggiamo le bozze. Leggere ciò che hai scritto ad alta voce, preferibilmente a qualcun altro, è un modo efficace per valutare se hai usato o meno la grammatica corretta. È più probabile notare gli errori se leggi il contenuto ad alta voce, piuttosto che farlo solo nella tua testa.

Qualsiasi studente può trarre vantaggi enormi dal miglioramento della propria grammatica. Se ti fidi di noi, e userai i metodi elencati sopra regolarmente, migliorerai notevolmente le tue abilità grammaticali ancor prima di rendertene conto. Parola di Scrambled Eggs English School Milan! ?

 

Team Scrambled Eggs