A Trip to the San Siro | English Grammar Exercise (Comparatives)

We can use comparatives to compare our experiences to previous ones and much more! One key example of this is in sport, when we often have two different teams or players playing against each other. Therefore, it helps to use comparatives to explain how one was different to the other.

Read about Ryan’s experience at the San Siro below and then try our quiz to test your understanding!

Last week I went to the San Siro for the first time. It was a fantastic experience. I went to see my favourite team, Milan, play against Juventus.  I took the metro because it is a lot faster than walking or taking the bus. It was only my second ever football match, so I didn’t really know what to wear. I asked a friend and she said it was better to wear casual clothes, like trainers, jeans and a hoodie. I took her advice and I wore all of those things and also I wore my Milan cap! It was a lot colder than the last time I went to a match, so I did the right thing not to wear shorts and t-shirt!

The match itself was fantastic. Milan were stronger than Juve in attack but the opposition were more organised in defence. We have more agile and more determined players in general and we worked harder than they did. In the end we won 2-1 and it was the most wonderful feeling when we scored. Ibrahimovic scored the best goal I have ever seen! Many people say Paolo Maldini is the greatest player to play for Milan but I think Ibrahimovic is as great as him. He has the most confident attitude in the world for a footballer.

A Trip to the San Siro | Comparatives Quiz

Fill in the gap with the correct word

Comparing Cities | English Grammar Exercise (Comparatives)

Everyone loves travelling and visiting different world cities. The different food, history and architecture is always fantastic to see. It is also very common for people to compare cities. It is useful to compare cities in regards to the quality of life, the transport, the nightlife and many more aspects!

Here are some of Daniele’s thoughts about the different cities he has been to. Read the text and then try the exercise below…

“In the past, I lived in Paris and New York and I must say, New York is a very friendly place. Instead, I found Paris to be a bit unfriendly. Originally I come from Milan and my girlfriend is from Padova. It’s a small Italian city whereas Milan is one of the biggest. I have travelled to both London and Tokyo and they are both enormous! I’ve also visited America and in Houston, the air is difficult to breathe, there’s so much pollution! In Boston the air is very clean. One of my favourite small cities is York in England, it’s so old and nice. Instead my favourite large city is Beijing, it’s very new and exciting. I have friends that live in Rome and Naples and everyone tells me they are both very fun cities!”

Read the text more times if you need to. Then try the exercise below!

City Life | Comparatives Quiz

Fill in the blank with the correct word or words. Use the story above to help you.

Consigli per approcciarsi al reading IELTS

[English version here]

Il reading IELTS è largamente considerato come una delle parti più difficili del test e questo è dovuto perlopiù al limite di tempo. Il test dura solo un’ora ma in questa ora è incluso il tempo che ci vuole per trasferire le risposte sul foglio delle risposte – non è concesso nessun tempo extra!

Ci sono 3 diversi passaggi di lettura per l’esame ‘academic’ e le domande possono essere di tanti tipi diversi: vero/falso/non dato, abbinare il titolo, ecc.

Esercitati con ogni tipo di domanda

Come già detto, c’è una grande varietà di tipi di domanda. Incluse:

  • Completare la frase
  • Completare il riassunto, la nota, la tabella, il diagramma di flusso
  • Domande a risposta breve
  • Completare l’etichetta nell’immagine
  • Domande a risposta multipla
  • Abbinare le informazioni
  • Abbinare i titoli
  • Abbinare la fine della frase
  • Vero, falso, non dato

Uno degli aspetti chiave per passare il reading IELTS è quello di esercitarsi con ogni singolo tipo di domanda. Se siete bravi con le domande a risposta multipla ma fate fatica a completare l’etichetta nell’immagine, non riuscirete a ottenere punteggio pieno! Anche se non vi piace il tipo di domanda, è necessario fare quanta più pratica possibile. E questo ci porta al punto successivo…

Conosci le tue debolezze

Mentre fate pratica con i test di prova, assicuratevi di segnarvi quali domande sbagliate. Altrimenti, come farete a sapere cosa dovete migliorare?

Se vi capita di confondere le risposte falso/non dato di frequente, dovreste capire che le risposte false sono direttamente smentite nel testo, mentre quelle non date non sono per nulla menzionate, o non ci sono abbastanza informazioni nel testo per determinare se la risposta è vero/falso. Con questo ci si riduce a parafrasare. Dovrete essere pronti a trovare sinonimi e diversi formati utilizzati nel testo e nella risposta.

Anche se viene utilizzata la stessa identica parola, assicuratevi di comprendere il significato dell’intera frase e dell’intero paragrafo se necessario! E parlando di comprensione…

Non si può capire il testo intero!

Assicuratevi di non concentrarvi troppo sul capire assolutamente tutto ciò che viene menzionato nel testo. Non solo cercare di comprendere il significato vi farà perdere un sacco di tempo, ma ciò potrebbe mandarvi nel panico sulla comprensione del testo in generale. Se non riuscite a dedurre il significato dal contesto o dalle frasi attorno, passate oltre! Ciò, ad ogni modo, potrebbe essere evitato la maggior parte delle volte se solo…

Migliora il tuo lessico

Una delle tante cosa messe alla prova dall’IELTS è la vostra abilità di capire concetti scritti secondo strutture differenti e con diversi sinonimi. Uno dei modi migliori per prepararsi a questo è di revisionare tutto ciò che leggete in dettaglio. Se vi imbattete in una parola che non capite, allora lavorate sulla vostra abilità di capirne il significato a partire dal contesto. Se ciò non vi porta alcun risultato, allora segnatevi la parola e la sua definizione.

Il modo migliore per ricordarsi le parole in una lingua diversa è usarle! Quindi, se avete qualcuno con cui parlare inglese, provate ad usare le parole nuove. Altrimenti, provate ad associare la parola con qualcosa di strano che riuscite a ricordare, o scrivete qualche frase e leggetele ad alta voce. E visto che parliamo di lettura…

Skimming, Scanning, o lettura dettagliata?

Se davvero avete difficoltà con il limite di tempo, migliorare le vostre abilità di lettura sarà il vostro più grande aiuto.

Prima di tutto, è necessario che capiate le differenze tra i diversi tipi di lettura.

Skimming (o lettura per sommi capi): è il processo che consiste nel leggere un testo molto velocemente fino alla fine e memorizzare quanto più contenuto possibile. Fare questo richiede tanta pratica e ovviamente è più facile nella propria lingua madre, ma i risultati siottengono con la pratica!

Scanning (o lettura selettiva): il metodo della lettura selettiva è estremamente importante per il reading IELTS, dal momento che tante domande richiedono di trovare parole specifiche e capire il contesto basandosi su quelle parole. Ogni tipo di domanda può beneficiare di questa abilità e voi potete far pratica scegliendo parole specifiche dalle domande del test di prova e provando a trovarle (o a trovare i loro sinonimi) nel testo.

Lettura dettagliata: se avete bisogno di leggere qualcosa in dettaglio, vuol dire che dovete rispondere a una domanda a risposta multipla. Le domande a risposta multipla di solito includono ogni parola chiave del testo, le opzioni di risposta, e il paragrafo in dettaglio. Molte persone pensano che le domande a risposta multipla siano le più semplici, ma non rilassatevi troppo finché non vi sarete esercitati e le avrete perfezionate!

Anche se il reading IELTS ha tante sfaccettature, potrete ottenere un ottimo punteggio semplicemente migliorando il vostro lessico e assicurandovi di rimanere nei limiti di tempo. Completare test di prova mentre vi cronometrate è un ottimo modo per farlo. Assicuratevi anche di segnarvi le domande che sbagliate per lo studio futuro!

Quando farete l’esame, controllate due volte di non aver lasciato niente in bianco, visto che tirare a indovinare è sempre meglio che non rispondere proprio!