Quiz! If clauses conditional

Una delle prerogative basilari per considerarsi un abile English speaker è senz’altro quella di coniugare correttamente quei tipi di frase così tipici nelle conversazioni a voce, ma che possiamo trovare anche nello scritto: SE…fossi ricco…ALLORA IO…comprerei una bella Ferrari rossa fiammante!
Sarebbe bello, vero? Intendo dire una frase del genere in inglese, non possedere una Ferrari; quella è troppo, per ora! Ma se ti impegni a fondo, magari un domani…

Comunque quante volte avresti voluto formulare correttamente questa tipologia di frase in lingua inglese? E quante volte non ti sentivi però a tuo agio nel proporla? E’ tutto normale, non preoccuparti, ci sono passati tutti.
Adesso però noi di Scrambled Eggs Scuola d’Inglese a Milano ti forniamo la soluzione! Controlla la slide esplicativa qui sotto e poi partecipa al nostro quiz creato apposta per questa tipologia di dubbi! Non esitare a metterti alla prova e non scoraggiarti qualora dovessi sbagliare, l’importante è che tu ne capisca appieno il meccanismo. Appena saprai gestire alla perfezione questo tipo di espressioni allora il tuo inglese farà un balzo in avanti superlativo, te lo garantisco!

Che aspetti allora, mettiti alla prova!

Second Conditional Quiz

If clauses conditionals: complete the sentences with the correct form of the verbs in brackets

Com’è andata? Spero bene! Se ti è servito questo quiz non esitare a cercarne altri sulla nostra pagina nella sezione BLOG, e già che ci sei dai un’occhiata ai nostri articoli!

5 libri di livello B1 che ti aiuteranno a migliorare l’inglese!

Purtroppo, in questa situazione di quarantena forzata per via dell’emergenza sanitaria legata al virus Covid-19, non ci resta altro da fare che passare il nostro tempo comodamente in casa. Quindi, tra un momento di relax, un pasto, un film o una serie tv, che ne dici di provvedere al miglioramento di una lingua così importante come l’inglese?

Leggere, si sa, è sempre stato fonte di cultura e apprendimento, e questo vale sia per la tua lingua madre che per una lingua straniera. Ti consigliamo quindi di approfittare del molto tempo libero a disposizione per rimboccarti le maniche e lanciarti in questa sfida! Ecco qui 5 libri di livello B1 che ti aiuteranno a migliorare l’inglese:

The Strange Case of Doctor Jekyll and Mr Hyde (by Robert Louis Stevenson)

Vi consigliamo questo famosissimo libro perché merita davvero la pena di essere letto almeno una volta nella vita: è un classico della letteratura del Regno Unito e, principalmente in questo caso, scozzese. Con un lessico riadattato per fruirne al meglio è sicuramente una scelta valida!Estratto:
“ He was perfectly cool and made no resistance, but gave me one look, so ugly that it brought out the sweat on me like running. The people who had turned out were the girl’s own family; and pretty soon, the doctor, for whom she had been sent, put in his appearance. “

 

The time machine (by H. G. Wells)

Da uno dei più popolari scrittori britannici a cavallo tra il 19° e 20° secolo, nonché uno dei padri del romanzo fantascientifico, ecco qui una delle prime opere in assoluto sul tanto famoso, in seguito, tema del viaggio nel tempo. In questa edizione adattata per gli studenti, potrete sicuramente scovare una gemma nel panorama letterario e gustarlo in lingua inglese senza fare troppi sforzi!Estratto:
“ I think that at that time none of us quite believed in the Time Machine. The fact is, the Time Traveller was one of those men who are too clever to be believed: you never felt that you saw all round him; you always suspected some subtle reserve, some ingenuity in ambush, behind his lucid frankness. Had Filby shown the model and explained the matter in the Time Traveller’s words, we should have shown HIM far less scepticism. “

 

Mary Poppins: The Original Story (by P. L. Travers)

Ecco qui invece un classico per bambini: giusto quando la famiglia Banks sta cercando una tata per i propri figli, Mary Poppins e il suo ombrello parlante vengono giù dal cielo, pronti per far vivere ai piccoli fortunati delle straordinarie avventure.Estratto:
“ And that is how Mary Poppins came to live at Number Seventeen, Cherry Tree Lane. And although they sometimes found themselves wishing for the quieter, more ordinary days when Katie Nanna ruled the household, everybody, on the whole, was glad of Mary Poppins’ arrival. Mr Banks was glad because, as she arrived by herself and did not hold up the traffic, he had not had to tip the Policeman. Mrs Banks was glad because she was able to tell everybody that her children’s nurse was so fashionable that she didn’t believe in giving references. “

 

Around the World in Eighty Days (by Jules Verne)

Torniamo a parlare di clamorosi viaggi, questa volta non attraverso il tempo ma nello spazio: quando Phileas Fogg venne a conoscenza della possibilità di viaggiare attraverso il mondo intero in soli ottanta giorni, i suoi amici gli risero in faccia. Uno di loro addirittura disse: “Non si può fare!”. Il nostro protagonista partì per dimostrarlo.Estratto:
“ It was at least certain that Phileas Fogg had not absented himself from London for many years. Those who were honoured by a better acquaintance with him than the rest, declared that nobody could pretend to have ever seen him anywhere else. His sole pastimes were reading the papers and playing whist. He often won at this game, which, as a silent one, harmonised with his nature; but his winnings never went into his purse, being reserved as a fund for his charities. Mr. Fogg played, not to win, but for the sake of playing. “

 

The Little Prince (by Antoine de Saint-Exupéry)

Concludiamo con forse il più classico dei libri fin qui presentati, nonostante sia comunque il più recente (1943). E pensare che c’è anche gente che lo colleziona in tutte le lingue del mondo! Capolavoro di sensibilità e semplicità, questo romanzo è diventato nel tempo un longseller internazionale, un testo-chiave di formazione. Il suo autore era un aviatore e un umanista: adorava volare e si interessava agli uomini. Qualche mese dopo l’apparizione del suo capolavoro, scomparve in aereo sul Mar Mediterraneo. Ma la favola del ragazzino dai capelli d’oro continua.

Estratto:
So I lived my life alone, without anyone that I could really talk to, until I had an accident with my plane in the Desert of Sahara, six years ago. Something was broken in my engine. And as I had with me neither a mechanic nor any passengers, I set myself to attempt the difficult repairs all alone. It was a question of life or death for me: I had scarcely enough drinking water to last a week. The first night, then, I went to sleep on the sand, a thousand miles from any human habitation. I was more isolated than a shipwrecked sailor on a raft in the middle of the ocean. Thus you can imagine my amazement, at sunrise, when I was awakened by an odd little voice. It said:
“If you please−− draw me a sheep!”
“What!”
“Draw me a sheep!”

Tutti i grandi sono stati bambini una volta. (Ma pochi di essi se ne ricordano.)

 

5 LEGEN…wait for it…DARY TV SERIES per allenare il tuo inglese e che puoi trovare sulla piattaforma di Amazon Prime Video

Nel precedente articolo vi abbiamo parlato di film per migliorare il tuo inglese; ma oltre alle care e buon vecchie pellicole cinematografiche in quest’ultimo ventennio ha preso sempre più piede un nuovo modo di fare intrattenimento: le serie TV. Non che prima non esistessero le serie a puntate, sia chiaro, ma negli ultimi anni si è avuto un boom di presenza di questo format che per anni è rimasto in secondo piano rispetto al grande schermo. E non solo un boom di presenza, ma anche e soprattutto di qualità! Ad oggi una serie TV ben fatta non ha nulla da invidiare a un film ben realizzato, ed è anzi più facile creare nello spettatore quella voglia in più di andare avanti nella storia per via di una trama ben strutturata unita al fatto che, a differenza di un film, i personaggi principali di una serie si può dire che diventino quasi come dei cari amici. Ammettiamolo, chi di voi non ha mai provato una certa nostalgia o tristezza alla fine di una stagione o addirittura alla conclusione vera e propria della vostra serie preferita? Bhé, io sì.

Questo è dunque forse il periodo migliore, data la quarantena forzata cui siamo nostro malgrado costretti, per tuffarti in una nuova avventura con dei nuovi compagni o per ritrovarne invece alcuni di vecchia data. Tutto ciò, ovviamente, da fare in lingua originale! Coi sottotitoli, certo, ma vi assicuro che l’esperienza di vedere un attore recitare nella sua lingua madre vale un piccolo sforzo in più. Sforzo che poi verrà comunque ripagato perché vedere le serie TV o i film in lingua originale, e in questo caso in inglese, è un esercizio estremamente efficace oltre che divertente.

Bene, vi ho annoiato abbastanza; adesso mettetevi comodi e gustatevi le 5 SERIE TV che vi consigliamo e che vi aspettano su Amazon Prime Video:

 

  1. How I Met Your Mother (USA, 2005 – 2014)

Avete riconosciuto la citazione del titolo? Si dai, la conoscono tutti! E se sei tra i pochi che se l’è persa, ti invito caldamente a recuperare fin da ora! HIMYM, questo il suo acronimo, è universalmente riconosciuta come l’erede di Friends, ovvero la regina di tutte le sitcom (ricordi? Ne avevamo parlato qui). Dal mio punto di vista, sebbene Friends sia intoccabile sotto tutti i punti di vista, la particolarità di How I Met Your Mother è che si ride, tanto, ma che si piange anche. Non sarà infatti raro nella serie essere percorsi da sentimenti di tristezza, veicolati anche da delle musiche di notevole bellezza, per poi tornare a situazioni estremamente comiche o imbarazzanti magari anche durante lo stesso episodio! Un po’ una metafora della vita, non trovate?


I motivi per cui consigliamo questa serie per migliorare l’inglese sono simili a quanto detto per Friends:

  • Nonostante i dialoghi siano a volte veloci risultano comunque abbastanza semplici. La maggior parte delle puntate si svolge in un bar dove questo gruppo di giovani newyorkesi si ritrova per bere una birra e chiacchierare riguardo la propria vita, con una leggerezza di fondo che rilassa e coinvolge, oltre a divertire;
  • puoi imparare lo slang americano e alcuni modi di dire tipici.
  1. Scrubs (USA, 2001 – 2010)

Altra sitcom che ha fatto storia, Scrubs racconta le vicende di un gruppo di medici e infermieri alle prime armi! La cosa interessante è che l’ambiente in cui si svolge, invece che un bar o degli appartamenti, è un ospedale! Ed è bello vedere appunto come gli autori e gli attori siano riusciti a creare dell’estrema comicità in un luogo dove di norma regnano solo tristezza e paura. Questo ospedale diventa quindi un luogo di vita per i nostri protagonisti, mostrandoci quella che può essere una vita del genere dal di dentro, e non da fuori come paziente. Fa un certo effetto rendersi conto che dietro ogni medico magari burbero o infermiere ligio al dovere si celi, comunque e sempre, una persona.

A livello linguistico la consigliamo perché:

  • Nonostante si occupi di medicina, non si viene quasi mai a contatto con termini specifici del settore, cosa che potrebbe essere un problema per uno spettatore che la guarda in lingua originale. Quindi il lessico si mantiene semplice e fluido.
  • I due amici, JD e Turk, ma anche l’eccentrico Dottor Cox, hanno accenti molto diversi tra loro; può quindi essere molto utile sperimentarne di diversi.
  1. The O. C. (USA, 2003 – 2007)

Lasciamo ora il mondo delle sitcom per avvicinarci a un genere di tutt’altro spessore, ovvero quello drammatico. Se hai voglia di qualcosa di un po’ più impegnativo rispetto alle due serie precedenti, allora The O. C. è proprio quello che fa al caso tuo. Non essendo una sitcom, gli episodi non sono più di 24 minuti ma di circa 45, quindi sono dei veri e propri mini-film. La serie racconta la vita di alcuni giovani problematici sulle sponde di Orange County, località della California in cui è ambientata la serie. Storie d’amore intense e difficili, e roboanti colpi di scena non mancheranno in questa serie TV ormai considerata un Cult da un’intera generazione!

  1. Mr. Robot (USA, 2015 – 2019)

Passiamo adesso a un prodotto assolutamente contemporaneo, ovvero Mr. Robot. Chi di voi non riconosce in Rami Malek il volto di colui che ha interpretato il grandissimo Freddie Mercury nel celebre film Bohemian Rhapsody? Solo questo vale l’interesse per questa serie, ovvero vedere un così grande attore, premio Oscar nel 2019, in un ruolo tanto differente rispetto a quello che lo ha consacrato. Premiata ai Golden Globe come miglior serie televisiva drammatica, Mr. Robot narra le vicende di un hacker sociofobico che agisce però per conto del bene, dando vita quindi ad un supereroe atipico in una New York sempre più ansiogena e inquieta.

  1. Smallville (USA, 2001 – 2011)

Ecco invece un supereroe a tutti gli effetti! Questa serie è incentrata sull’adolescenza movimentata di Clark Kent, ovvero colui che nel mondo è conosciuto come Superman! Questa serie tratta delle sue origini prima di diventare l’eroe che tutti conosciamo, e lo fa con ottime dosi di fantascienza e d’azione!

Conosci altre serie TV da consigliarci? Aspettiamo un tuo commento!